Due importanti organismi inglesi chiedono di cambiare le linee guida. I risultati di un'alimentazione senza grassi - commentano - sono sotto gli occhi di tutti: l'obesità e il diabete stanno aumentando sensibilmente

Seguire una dieta con pochi grassi può avere conseguenze gravi sulla nostra salute. L’allarme è lanciato dal e dal che chiedono di rivedere le linee guida. I due organismi britannici ricordano che molti recenti studi scagionano i prodotti alimentari con grassi saturi dall’accusa di causare problemi all’apparato cardiocircolatorio e puntano il dito contro gli snack a basso contenuto di grassi: a volte questi alimenti contengono pochi grassi, ma vengono insaporiti con più zuccheri. 

«Sarebbe meglio – sostengono ora gli esperti – evitare di mangiare fuori dai pasti, perché è proprio quest’abitudine che fa ingrassare».

Con il motto “Eating fat does not make you fat” (mangiare grassi non ti farà diventare grasso, ndr) si chiede di tornare alla consueta alimentazione – l’importante è che siano di qualità – fatta di carne, pesce e latticini. Tanto più che yogurt e formaggio, in dosi moderate, fanno bene al nostro cuore.

«I migliori alimenti di cui disponiamo, come carne, pesce, uova, latticini, frutta secca, semi, olive e avocado, contengono tutti grassi saturi – si legge nello studio – la loro continua demonizzazione è un clamoroso errore».

«Sfortunatamente questo inutile consiglio di evitare i grassi continua ad essere perpetrato – spiega Aseem Malhotra, cardiologo e membro fondatore di Public Health Collaboration – e le attuali linee guida della salute pubblica inglese sono il più grande errore del mondo medico contemporaneo. Basti guardarci intorno: l’obesità sta aumentando ovunque e in modo clamoroso e insieme a lei anche il diabete di tipo 2».

«Quello di cui abbiamo bisogna – sostiene il professor John Wass del Royal College of Physicians – è una dieta bilanciata, una regolare attività fisica e un peso normale».

Francesco Bianco

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

I bambini italiani sono i più grassi d’Europa: dove sbagliamo?

Latte, yogurt e formaggi proteggono i più piccoli dall’obesità

Grassi e felici? Se analisi ok, si può

Dieta anti diabete? Inverti il primo piatto con il secondo

La dieta mediterranea rallenta l’invecchiamento e l’osteoporosi