Lenticchia d'acqua

Si tratta di una pianta acquatica della specie Wolffia globosa che della lenticchia in realtà ha solo la forma. A esaminarla è stato uno studio dell’Università Ben-Gurion nel Negev a Be’er Sheva, in Israele. Il suo principale merito è quello di aiutare il controllo dei livelli degli zuccheri nel sangue dopo aver mangiato carboidrati. Inoltre fornisce una grande quantità di proteine. Qui puoi trovare alcuni trucchi per abbassare i livelli di glicemia di alcuni alimenti.

Leggi anche: Diabete, la guida completa

È una pianta altamente sostenibile e ricchissima di proteine di grandi qualità

Considerato il vegetale più piccolo del mondo, cresce in diversi Paesi in zone paleduse che permettono la sua crescita. La lenticchia d’acqua è ritenuta essere ad alta sostenibilità ambientale. Richiede infatti una piccola porzione di acqua per produrre ogni grammo di proteina rispetto ad altre piante come la soia, il cavolo e gli spinaci.

Leggi anche: Esami del sangue, la guida completa

In Oriente è conosciuta come la polpetta vegetale 

Questa pianta è stata consumata per secoli nel Sud Est asiatico. Lì è chiamata la polpetta vegetale proprio per il suo alto contenuto proteico. Il suo contenuto di aminoacidi è addirittura simile a quello delle uova, una vera rarità nel mondo vegetale. Leggi qui se vuoi approfondire l’argomento proteine vegetali e proteine animali.

Contiene polifenoli, vitamine e sali minerali 

Ma c’è di più. Il team di ricerca ha evidenziato che questa pianta è molto ricca in polifenoli, comprese i flavonoidi, fibre e minerali come ferro, zinco, vitamina A e vitamine del gruppo B, compresa la B12, che raramente viene prodotta dalle piante. Qui puoi trovare l’elenco dei cibi che contengono più vitamina B12.

La ricerca israeliana 

Per raggiungere i loro risultati gli esperti in forza all’ateneo israeliano hanno confrontato l’impatto del consumo di un frappè fatto con la lenticchia d’acqua con uno più tradizionale allo yogurt. Entrambi avevano lo stesso contenuto in carboidrati, proteine, grassi e calorie.

I ricercatori hanno seguito i partecipanti per due settimane con dei sensori di glucosio. Chi aveva bevuto il frappè con la lenticchia d’acqua mostrava di avere un maggiore controllo degli zuccheri nel sangue e di evitare i pericolosi picchi. In più si sentivano più sazi rispetto a chi aveva bevuto il frappè allo yogurt.

FONTE:

Leggi anche…