Primi casi di obesità al Polo Nord

Pubblicato il: 1 Marzo 2018 alle ore 03:24 Aggiornato il: 1 Marzo 2018
Primi casi di obesità al Polo Nord

Colpa del'introduzione del cibo occidentale nella dieta delle tribù di allevatori di renne

Non si salva più nessuno: l’obesità ha conquistato perfino il Polo Nord. Anche nelle zone più remote della tundra, abitate da piccole tribù nomadi di allevatori di renne, sono comparsi i primi casi di obesità: tutta colpa dei cibi industriali tipici dei Paesi occidentali, che stanno iniziando a soppiantare i piatti tradizionali a base di pesce e carne di cervo. A lanciare l’allarme è un pubblicato su The Siberian Times.

Primi casi nella storia

«Non era mai successo prima che persone di piccole tribù locali soffrissero di obesità», afferma Alexey Titovsky, responsabile regionale per la scienza e l’innovazione. «E’ un assurdo problema moderno: ora si osserva perfino una certa predisposizione all’obesità», rileva amareggiato.

Cibi industriali

A determinare questo cambiamento epocale è stata la maggiore disponibilità economica dei pastori della regione Yamalo-Nenets, che hanno abbandonato il commercio di pesce e carne di cervo rimpiazzandola con la vendita (decisamente più remunerativa) delle corna di renna. Grazie ai loro guadagni, oggi possono permettersi di acquistare prodotti alimentari industriali e precotti come quelli diffusi nei Paesi occidentali. «Questi cibi sono più facili da trasportare e da preparare», spiega il ricercatore Andrey Lobanov, che racconta come nei villaggi sia sempre più diffuso il consumo di pasta, pane e dolciumi, prima completamente assenti dalla dieta tradizionale.

Nutrienti non adatti al clima

«Il problema è che i carboidrati non contengono i micronutrienti necessari per sopravvivere nelle condizioni artiche», sottolinea l’esperto. «Anche la stagionalità della dieta è cambiata, e si stanno allungando sempre di più i periodi in cui si rimpiazzano i vecchi piatti della tradizione con i carboidrati».

Meno movimento

Anche le distanze coperte dai pastori con gli animali si sono dimezzate negli ultimi 25 anni, con i percorsi che sono sempre più circolari intorno a insediamenti e punti di rifornimento di gas e benzina.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Obesità: in Italia un morto ogni 10 minuti. Serve una svolta

Vince l’obesità e vola: ecco la video-favola del bimbo che ha commosso il web

L’obesità si eredita dai genitori

Obesità: tendi alla inattività? Colpa della dopamina

 





Chiedi un consulto di Dietetica