sotenere la ricerca

Dall’1 maggio 2018 sostenere la ricerca contro il tumore al seno sarà semplice come indossare una t-shirt. Tutto grazie al progetto che unisce il marchio di abbigliamento GLIMMED alla , impegnata da 15 anni nella prevenzione e nella ricerca oncologica.

Una simpatica maglietta

Per raccogliere fondi che saranno totalmente devoluto alla Fondazione, è nata la Pink Boobs T-shirt, una maglietta 100% cotone in edizione limitata in vendita da maggio fino al 31 luglio 2018, sia che alla Rinascente di Milano, per chi vive nel capoluogo lombardo. La t-shirt è bianca con seni stilizzati in rosa e capezzoli a forma di fiocchetto rosa, simbolo di ricerca e prenvenzione. Unendo il piacere di una maglietta nuova e simpatica all’atto benefico, i 35 euro della t-shirt saranno totalmente devoluti alla Fondazione Veronesi a sostegno della ricerca scientifica contro il tumore al seno.

Maglietta Glimmed

Il tumore al seno

Chi compreprà la maglietta riceverà anche un piccolo vademecum con poche e semplici regole e accorgimenti da seguire nella prevenzione. Questa neoplasia colpisce 1 donna su 8 ed è il tumore più frequente nel sesso femminile. Anche se oggi la diagnosi e l’intervento precoce hanno permesso di raggiungere un’alta percentuale di sopravvivenza (guarisce oltre il 90% delle pazienti a cui è stato diagnosticato il carcinoma mammario in fase iniziale), c’è ancora molto da fare nell’opera di sensibilizzazione. Soprattutto nel Sud Italia, dove gli screening non sono ancora diffusi quanto dovrebbero: nelle regioni meridionali solo 1 donna su 5 fa la mammografia.

Le regole di prevenzione

Prima degli esami e degli screening, però, c’è lo stile di vita: le abitudini alimentari e le scelte che facciamo ogni giorno sono determinanti. Scopri in questo articolo i magnici 7 della prevenzione al seno.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Tumore al seno: gli esami da fare tra i 30 e i 40 anni 

Tumore al seno: gli esami da fare tra i 40 e i 50 anni

Tumore al seno: gli esami da fare dopo 50 anni

Tumore al seno: gli esami che puoi fare in gravidanza