Tutti i falsi miti

L'indagine era partita dopo la denuncia di due genitori con entrambi i figli autistici, ma i consulenti hanno avvalorato ciò che la comunità scientifica internazionale dice da anni

Non c’è alcuna correlazione tra i vaccini e l’autismo. Ad avvalorare ciò che da anni ripete l’intera comunità scientifica internazionale è la Procura di Trani, arrivata alla conclusione di un’indagine avviata dopo la denuncia di una coppia con entrambi i figli autistici. I due genitori, infatti, avevano attribuito al vaccino pediatrico trivalente contro morbillo, parotite e rosolia la colpa della malattia dei loro due bambini.

Resta da chiarire come mai la Procura di Trani suggerisca di «eseguire esami ematochimici prima delle vaccinazioni per capire se un soggetto, è nella condizione di sopportare lo stress immunitario senza rischi gravi per la sua salute» quando in realtà non esistono test del sangue in grado di valutare il rischio di effetti collaterali legati ai vaccini, come conferma Walter Ricciardi presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.

Il dibattito sui vaccini è un tema che continua a dividere i genitori di tutta Italia. Nel nostro Paese, infatti, quelli che scelgono di non vaccinare i propri figli sono sempre di più: ogni anno 5.000 bambini non vengono immunizzati contro poliomelite, difterite e tetano (che insieme all’epatite B sono i vaccini obbligatori), mentre altri 10.000 non vengono vaccinati in tempo contro morbillo e rosolia (due delle vaccinazioni consigliate insieme a pertosse, parotite, meningococco c, varicella e haemophilus influenzae).

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Vacanze esotiche con i bambini? Ecco i vaccini necessari

Emilia Romagna: niente asilo nido ai bambini non vaccinati

Senza vaccini bambini e anziani rischiano di morire

Il medico social spiega perché è importante vaccinare i bambini