Bicarbonato di sodio: ecco i suoi 20 super poteri

Pubblicato il: 27 Novembre 2018 alle ore 22:47 Aggiornato il: 1 Dicembre 2018

È vero che combatte il reflusso? Si può usare per sbiancare i denti? È ideale nella pulizia? Cosa c'è di vero sul suo ruolo nei tumori? Tutte le risposte

Reflusso gastrico

L’acidità di stomaco o reflusso gastrico è la sensazione di dolore e bruciore che colpisce la parte alta dello stomaco e può raggiungere anche la gola. È causata dall’acido che generalmente resta nello stomaco che invece esce e arriva nell’esofago, che collega appunto la bocca allo stomaco. Le cause principali sono stress e una dieta scorretta e sbilanciata.

ha dimostrato che il bicarbonato possa aiutare a neutralizzare l’acido. Ne basta un cucchiaino sciolto in un bicchiere d’acqua. Bisogna berlo lentamente.

Collutorio

hanno dimostrato che possa essere utilizzato al posto dei collutori che vengono venduti in farmacia o nei negozi. Aiuta a rinfrescare l’alito e ha proprietà antibatteriche e antimicrobiche. È sufficiente aggiungerne mezzo cucchiaino a mezzo bicchiere di acqua calda e poi sciacquare.

Dà sollievo alle ferite della bocca

Si tratta di lesioni piccole e dolorose che si formano sulla mucosa della bocca. hanno confermato che il bicarbonato sia in grado di alleviarne il dolore. Si prepara come si fa per il collutorio.

Sbianca i denti

È uno dei metodi casalinghi più popolari. Infatti ne confermano l’efficacia. Questo perché ha proprietà abrasive, che aiutano a staccare dai denti le macchie. Come abbiamo già detto ha anche proprietà antibatteriche e antimicrobiche che possono aiutare a combattere i batteri dannosi.

Bisogna però fare attenzione e usarlo raramente, perché può danneggiare la superficie dei denti se utilizzato spesso.

Deodorante

Il sudore umano in realtà è privo di odore. Quello che noi sentiamo è responsabilità dei batteri che abbiamo sulla pelle, che trasformano il sudore in un prodotto di scarto acido. Il bicarbonato può eliminare questo odore, rendendolo meno acido. È sufficiente metterne un po’ sotto le ascelle, come dimostra.

Può migliorare le performance sportive

È molto popolare tra gli atleti come integratore. in effetti hanno dimostrato che riesce a dare più resistenza, specie durante gli allenamenti anaerobici, come i pesi, il tennis o il calcio.

Dà sollievo a prurito e scottature

, ma anche convinzioni popolari, confermano che un bagno caldo con bicarbonato dia sollievo alla pelle che prude, soprattutto quando è dovuta a punture di insetti.

invece dimostrano la sua efficacia sulla pelle scottata dal sole. Il suo potere è aumentano se mettiamo anche dell’avena.

È sufficiente aggiungerne all’acqua tiepida del bagno 1 o 2 tazze. Dobbiamo solo fare attenzione al fatto che la pelle scottata sia interamente sommersa.

Per le scottature si può creare anche una sorta di pasta, mischiandolo con un po’ di acqua e spalmarla sull’area colpita.

Aiuta a curare i calli

Tutti prima o poi abbiamo dovuto fare i conti con i calli.hanno dimostrato che mettere a bagno i piedi in acqua tiepida e bicarbonato può aiutare a rimuoverli più facilmente e ad alleviare il dolore.

Bicarbonato e tumori

Non ci sono studi scientifici fatti sull’uomo che dimostrino che possa essere efficace nella prevenzione né tanto meno nella cura del tumore.

hanno dimostrato in laboratorio che il bicarbonato potenzierebbe i farmaci chemioterapici, rendendo l’ambiente meno acido. Ma anche qui mancano ricerche cliniche sull’uomo.

Pulisce la frutta e la verdura

Il modo migliore per eliminare i residui di pesticidi da frutta e verdura è lavarle con il bicarbonato di sodio. Lo afferma uno studio pubblicato dal Journal of Agricultural and Food Chemistry dall’Università del Massachussets, secondo cui questo metodo è superiore addirittura all’uso della candeggina.

«La soluzione di bicarbonato si è rivelata la più efficace nel ridurre i pesticidi – scrivono gli autori -. Dopo 12 e 15 minuti era stato rimosso l’80% del tiabendiazolo e il 96% del fosmet. L’uso dell’acqua o della soluzione di candeggina per due minuti si è rivelato molto meno efficace».

Neutralizza gli odori del frigo

Capita spesso che quando apriamo il frigo ci assalga un odore sgradevole. Con il bicarbonato non serve neanche svuotare il frigo. È sufficiente metterne una tazza al suo interno per cancellare gli odori.

Rinfresca l’aria

Non sempre i deodoranti per ambienti eliminano i cattivi odori. Generalmente si limitano a tentare di coprirli. In più meno del 10% spiega cosa contengono. Questo può rappresentare un pericolo se siamo sensibili a composti chimici.

Il bicarbonato invece elimina gli odori. Quello che vi serve è un barattolo, un terzo di tazza di bicarbonato, 10 o 15 gocce del vostro olio essenziale preferito, un pezzetto di carta o di stoffa e un nastro. Mettete il bicarbonato e l’olio essenziale nel barattolo. Copritelo con la carta o il panno e assicuratelo con il nastro. Quando l’aroma comincia a diminuire, è sufficiente scuotere il barattolo.

Può aiutarvi con la biancheria

È alcalino e come tale può aiutare a rimuovere lo sporco e le macchie, quando viene dissolto in acqua. È sufficiente aggiungerne una mezza tazza al vostro detergente. Aiuterà anche a rendere l’acqua meno dura e quindi vi servirà meno detersivo.

Pulisce la cucina

È perfetto, perché oltre a eliminare le macchie, elimina anche gli odori. Basta fare una pasta, mischiandolo con una piccola quantità di acqua. È sufficiente applicare questa pasta sulla superficie che vogliamo pulire con una spugna e usarla come un normale detergente.

Elimina l’odore della spazzatura

Spesso l’odore della spazzatura invade la cucina o il balcone. È sufficiente mettere un po’ di bicarbonato all’interno del cesto dell’immondizia per ridurre l’odore del 70 per cento, secondo .

Elimina lo sporco ostinato dai tappeti

Nessuna macchia, anche la più ostinata, può resistere al mix di aceto e bicarbonato. Quando vengono mischiati infatti creano un composto che si chiama acido carbonico.
Per prima cosa bisogna mettere un po’ di bicarbonato sulla macchia, poi bisogna riempire una bottiglia spray con una parte di acqua e una di aceto e poi spruzzare un po’ di contenuto sopra l’area che si vuole pulire. Attendere un’ora o comunque fino a quando la superficie non si asciuga. Passare una spazzola e la macchia non ci sarà più.

Pulisce bene il bagno

Come per la cucina, è ideale anche in bagno. Anche in questo caso bisogna fare una pasta mischiandolo con un po’ d’acqua e poi utilizzarlo come un normale detergente. Lasciamolo agire per un quarto d’ora e poi passiamo un panno o una spugna.

Lucida l’argenteria

Occorre una teglia di alluminio o un foglio di carta di alluminio. Una tazza di acqua bollente, un cucchiaio di bicarbonato e mezza tazza di aceto. Mettete il bicarbonato sulla teglia e sul foglio e piano piano versate l’aceto. Versate l’acqua bollente e metteteci l’oggetto da pulire. Basterà pochissimo.

Salva le pentole bruciate

Come sappiamo in molti, pulire una pentola bruciata è complicatissimo. Bisogna mettere una dose generosa di bicarbonato sul fondo e aggiungere acqua in modo da coprire le aree bruciate. Mettete a bollire. Generalmente basta. Altrimenti rimuovete con un po’ di sapone liquido per le stoviglie.

Profuma le scarpe

Versatene due cucchiai su una garza o su un pezzo di stoffa. Metteteli all’interno della scarpa, dopo averli legati con un nastro. Sarà sufficiente toglierli, prima di indossare le scarpe.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Cancro: ecco i 15 luoghi comuni più diffusi sul web

Bicarbonato meglio della candeggina per frutta e verdura

Piedi sudati: guarda quali sono i rimedi naturali

Problemi ai piedi? Ecco tutte le soluzioni





Chiedi un consulto