Fa male tenere sempre lo smalto?

Sulla frequenza di applicazione dello smalto esistono diverse scuole di pensiero: c’è chi sostiene che, tra una seduta e l’altra di manicure, sia meglio “far respirare” le unghie, e chi crede che ciò non sia strettamente necessario.

Sebbene i prodotti in commercio siano generalmente sicuri, poiché sono state eliminate le sostanze tossiche che in passato potevano creare dei problemi, è bene ricordarsi che si tratta comunque di cosmetici realizzati con solventi, additivi, coloranti e resine sintetiche.

Ma quindi è sbagliato tenere sempre lo smalto, senza mai fare delle pause?

«Sì, è una pratica scorretta. Lo smalto non può essere tenuto 365 giorni all’anno, specialmente se usiamo spesso quello semi-permanente: anche se c’è sempre qualche voce fuori dal coro che sostiene il contrario, è meglio ribadire che è necessario “far respirare” le unghie con una certa frequenza» avverte Sandra Lorenzi, Specialista in Dermatologia e Venereologia e Responsabile della Sezione Annessi Cutanei dell’Istituto Dermatologico Europeo di Milano (puoi chiederle un consulto qui).

Quali sono i rischi?

Applicare lo smalto continuamente può causare un ingiallimento della lamina ungueale, dovuto alla penetrazione dei pigmenti colorati all’interno di essa. «Oltre a perdere trasparenza e lucentezza, tra una manicure e l’altra la lamina può disidratarsi a causa dell’uso smodato dell’acetone: nonostante sia necessario per rimuovere i pigmenti, è un prodotto molto aggressivo che, a lungo andare, indebolisce l’unghia e secca molto le cuticole» spiega la dermatologa. «Per questo, dopo aver utilizzato l’acetone, bisognerebbe passare su unghie e cute una crema idratante» consiglia Lorenzi.

Ogni quanto bisognerebbe fare una pausa?

«Anche se abbiamo una lamina ungueale integra e non abbiamo alcun problema di alterazione del colore naturale, non bisogna applicare lo smalto più di due volte successivamente. La pausa può durare anche una o due settimane» chiarisce la dottoressa.

Chiara Caretoni

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Unghie fragili e sfaldate: prevenzione e cura

Gli integratori sono utili per proteggere le unghie?

Unghie dei piedi e funghi: ecco cosa fare

Unghie perfette: 13 consigli per mantenerle in salute