Video in caricamento...

Il food mentor torna con un nuovo libro, Cucinare è un atto d'amore, dove regala consigli pratici e ricette sane per fare il pieno di gusto (e salute)

Qualcuno l’ha definito “chef-scienziato” ma lui preferisce di gran lunga essere chiamato “food mentor”, ha oltrepassato la soglia dei 300.000 followers su Facebook, cucina a tutte le ore del giorno ma ha una silhouette che fa invidia pure ai ventenni (e lui di anni ne ha quasi 40) ed è pazzo d’amore per la moglie e la figlia Vivienne. Marco Bianchi è pronto a conquistare (di nuovo) il pubblico che ormai lo segue da anni, grazie anche ai social network (che segue personalmente) e alle sue numerose partecipazioni televisive.

Cucinare è un atto d’amore

Con il libro fotografico Cucinare è un atto d’amore (HarperCollins), il pupillo del professor Umberto Veronesi apre le porte della sua cucina e ci regala nuove idee culinarie, buttando (come sempre) l’occhio a salute e prevenzione. Dimenticatevi, però, i vecchi ricettari: qui Bianchi si scatena a suon di ceste immaginarie, nelle quali inserisce un certo numero di ingredienti con i quali realizzare piatti sani in grado di soddisfare il palato. Non mancano nemmeno le pillole di benessere e il suo personale vademecum “salutista”, per mettersi ai fornelli pensando anche al nostro benessere e a quello di chi ci sta accanto.

L’alimentazione secondo Marco Bianchi

Marco Bianchi promuove la buona alimentazione, composta indicativamente dall’80% di vegetali e dal 20% di latticini e pesce. Nella nostra videointervista, lo chef ci spiega meglio quali sono le regole da seguire per mangiare bene e mantenerci in salute, senza però rinunciare a qualche peccato di gola.

Chiara Caretoni

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Veronesi: ecco i segreti per una vita bella e lunga

Dieta mediterranea: cosa mangiare a colazione, pranzo e cena?

I super cibi della dieta mediterranea

Dieta mima digiuno: ecco tutto quello che devi sapere