Video in caricamento...

Alcune persone ne producono troppo, fino ad avvertire un calo dell'udito temporaneo. L'otorinolaringoiatra spiega in che modo si toglie senza fare danni

Il cerume svolge un’importante funzione protettiva e antibatterica del condotto uditivo esterno, quindi il fatto che ci sia non deve affatto spaventare. In alcuni individui, però, si verifica un’iperproduzione che porta a una temporanea riduzione d’udito, talvolta accompagnata da acufene e sensazione di perdita dell’equilibrio. Come mai si forma e in che modo si rimuove correttamente? Ce lo spiega Alessandro Colli, responsabile di Otorinolaringoiatria di Humanitas Castelli di Bergamo.

Chiara Caretoni

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Timpano: si può perforare dopo un’immersione o una salita in montagna?

Acufene: tutto quello che c’è da sapere sui suoni “fantasma”

Udito e calo dell’udito: tutto quello che c’è da sapere

Sai perché le orecchie diventano rosse e calde?