Qualche giorno in una spa spa aiuta ad allentare ansia e tensioni, grazie a bagni e massaggi

Sei stressato? È il momento di mollare tutto e prenderti una vacanza, anche breve, alle terme. «Per rigenerarsi, un weekend in una spa funziona più di due settimane passate sotto il sole delle Maldive», assicura Giampaolo Perna, professore emerito di psichiatria all’Università di Maastricht (Olanda). «Bastano un paio di giorni per rilassarsi: tra bagni nell’acqua calda e idromassaggi, le tensioni si scioglieranno». Il relax è assicurato e la spesa è minore di un viaggio esotico. E pazienza se il Servizio sanitario nazionale non prevede alcun rimborso per i malanni da stress.
Perché le acque termali fanno bene? La quiete che caratterizza le località e il microclima degli ambienti che si frequentano si sommano agli effetti dei trattamenti utili a ritemprare il corpo. È provato come il calore rilassi la muscolatura e il sistema nervoso. «Quando ci si immerge nelle vasche, s’innalza la soglia del dolore e viene stimolata la produzione di neuropeptidi oppioidi e alfa endorfine, i cosiddetti ormoni del relax», spiega Giuseppe Nappi (puoi chiedergli un consulto), docente di medicina termale alla Statale di Milano.
Dove andare? Tutte le acque termali hanno funzioni scioglistress. «In particolare, le sulfuree e le salsobromoiodiche hanno un potere rilassante, mentre le arsenicali-ferruginose aiutano a recuperare tono ed energie», dice Nappi. Nei programmi studiati per scacciare le tensioni psicologiche e fisiche, in genere non mancano mai i massaggi: attivano la circolazione generale e stimolano la risposta del sistema nervoso.
Simone Fanti – OK La salute prima di tutto