Sale i cinque consigli

La settimana mondiale 

La settimana mondiale

Dal 12 al 18 marzo 2018 ricorre la Settimana Mondiale per la Riduzione del Consumo di Sale, un appuntamento promosso dal World Action on Salt & Health () a cui aderiscono come sempre la Società Italiana di Nutrizione Umana (), il Gruppo Intersocietario “Meno Sale Più Salute” e il Programma Guadagnare Salute.

La quantità di sale giornaliera raccomandata dagli esperti è di 5 grammi (circa un cucchiaino da caffè), che comprende anche quello che assumiamo dai cibi che mangiamo. Ridurre il sale fa calare infarti e ictus e ha in generale molti benefici per la nostra salute. Scopri di seguito le cinque “vie” raccomandate dalla SINU per abbassare il consumo di sale.

1) Utilizza erbe e spezie

1) Utilizza erbe e spezie

Impiegare generosamente erbe e spezie per insaporire i cibi, in sostituzione (parziale o meglio totale) del sale, così da abituare progressivamente il palato a un gusto meno sapido ma ugualmente o anche più gradevole.

2) Consuma prodotti privi di sale

2) Consuma prodotti privi di sale

 

 

Consumare abbondante frutta, verdura e legumi, prodotti naturali privi di sale, riducendo invece quello di salumi e formaggi (più o meno salati e ricchi di grassi), usando l’accortezza di risciacquare abbondantemente le verdure e i legumi in scatola.

3) Leggi l’etichetta

3) Leggi l'etichetta

Al supermercato, controllare sempre l’etichetta e preferire i prodotti contenenti meno sale.

4) Attenzione ai prodotti da forno

4) Attenzione ai prodotti da forno

Dato che il pane è la prima fonte di sale della dieta degli italiani, cercare di acquistare sempre quello con meno sale.

5) Togli il sale da tavola

5) Togli il sale da tavola

Eliminare la saliera dalla tavola e insegnare ai bambini e ai più giovani a non aggiungere sale e condimenti salati a ciò che si mangia.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Il desiderio di sale agisce come la tossicodipendenza

Ti alzi spesso di notte per fare pipì? Attento al sale

Quale sale usare in cucina?

Sale rosa: sicuri che sia diverso da quello normale?