Carcinoma spinocellulare

DOMANDA

gent.le Prof Sesenna. Le scrivo poichè mio padre (84 anni)e’ stato operato a Parma dal prof Caleffi 2 volte: ad agosto 2010 per la rimozione di un carcinoma spinocellulare all’oreccchio sinistro e a dicembre per la rimozione di una formazione tumorale sempre dietro all’orecchio sinistro. Qualche giorno fa si e’ sottoposto ad una TAC poichè sentiva ancora un nodulo dietro all’orecchio e l’esito e’il seguente:

“formazione solida di circa 25 mmdi diametro del polo superiore della parotide sinistra a margini maldefiniti estesa superficialmente alla cute e al lembo libero dell’orecchio esterno. Nodulo satellite di13 mm a livello della porzione superificiale della ghiandola. I medici dell’ospedale di Parma avrebbero sconsigliato l’intervento in quanto pericoloso e darebbero inizio alla radioterapia. La radioterapia e’ efficace? Il mancato intervento puo’ dar luogo a metastasi? E’ possibile fissare una visita con Lei? Grazie Saluti Giulia

RISPOSTA

Gent signora, il caso va attentamente valutato sia per le problematiche legate all età del paziente sia agli effetti di una eventuale chirurgia a tale livello.In termine generale sono più favorevole ad un approccio chirurgico che radioterapico ma è indispensabile vedere il paziente.

Può contattare la mia segretaria al 0521/703109 dicendo di inserire al più presto suo padre per una visita in Ospedale.Cordiali saluti.Enrico Sesenna

Enrico Sesenna

Enrico Sesenna

Professore ordinario di chirurgia maxillo-facciale all’Università degli Studi di Parma. Nato a Padova nel 1952, si è specializzato in odontostomatologia e chirurgia maxillo-facciale. Dirige la scuola di specializzazione in chirurgia maxillo-facciale dell’Università degli Studi di Parma. All’azienda ospedaliero-universitaria di Parma è primario dell’unità operativa di chirurgia maxillo-facciale e direttore del dipartimento di attività integrate testa-collo.
Invia una domanda