INDUZIONE MENOPAUSA

DOMANDA

Ho 53 anni, soffro di endometriosi dal 2003 e per ridurre i dolori ho assunto yasminelle per periodi alternati. Da circa un anno soffro di metruazioni abbondantissime e ho avuto negli ultini tre anni due metrorragie, ad una di queste è seguito un raschiamento. Esiti istologici del raschiamento e dell’ isteroscopia negativi.Dicono che ho un ovaio che vuole ancora lavorare, ma lavora male a quanto pare. Due ginecologi mi
hanno consigliato di indurre menopausa, uno con l’uso della spirale
medicata o con l’ablazione dell’endometrio, l’altro dottore mi consiglia
decapepetyl 11,25 due fiale a distanza di 3 mesi l’una dall’altra, perchè
alla mia età o oltre una stimolazione estrogenica è più controproducente
che positiva.
Sono contraria alla spirale al progesterone in quanto sin da ragazza ho sofferto d’ipertricosi al viso causata dall’ovaio policistico e risolta con laser e pillola, non vorrei riavere lo stesso problema. Per quanto riguarda gli antagonisti gnrh chi mi assicura che il ciclo non tornerà alla sospensione della cura? Inoltre mi preoccupano gli effetti collaterali. Non riesco a prendere una decisione, ma non posso aspettare ancora rischierei un’altra emorragia. Lei cosa ne pensa, cosa consiglierebbe?

RISPOSTA

entrambi gli approcci indicati dagli specialisti dovrebbero essere efficaci nel suo caso.
Ognuno dei metodi proposti ha vantaggi e svantaggi che può discutere con lo specialista di fiducia.