Olio di oliva: 9 metodi alternativi per usarlo in casa

Pubblicato il: 18 Marzo 2019 alle ore 12:58 Aggiornato il: 11 Aprile 2019

Dall'acciaio al legno, passando per le cerniere e le mani screpolate, ecco i rimedi della nonna per non sprecare neanche un goccio di olio

I rimedi della nonna

Siamo abituati a utilizzare l’olio di oliva per condire insalate, zuppe, piatti di carne o di pesce. Ma che dire dei suoi usi alternativi, quei rimedi della nonna pratici e a tratti geniali che mai avremmo pensato? Ecco i 9 metodi alternativi ideati dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori, che in occasione della Settimana nazionale della prevenzione (in programma fino al 24 marzo 2019) ha allestito dei gazebo nelle piazze italiane dove, a fronte di una donazione, è possibile acquistare una bottiglia di olio extra vergine di oliva.

Per l’acciaio

L’olio è perfetto per lucidare l’acciaio inox, è naturale e non macchia. Strofinare con un panno morbido inumidito con l’olio, e poi lucidare con un panno asciutto.

Per il legno

Dopo aver eliminato la polvere dalla superficie dei mobili di legno, si può mettere un po’ di olio di oliva su un panno e usarlo per renderli lucidi e brillanti.

Per i portacandele

Aggiungendo una goccia di olio nei portacandele, una volta sciolta, la cera verrà via alla perfezione e senza strofinare.

Per le cerniere

L’olio di oliva è utile anche per rendere scorrevoli le cerniere un po’ bloccate di felpe e giacche.

Per il viso

Al posto del latte detergente o delle salviettine struccanti, l’olio di oliva è un ottimo rimedio per eliminare il makeup.

Per le gengive

Massaggiare l’olio di oliva sulle gengive aiuta a rinforzarle.

Per le cuticole

L’olio di oliva è un rimedio semplice ed efficace per idratare le cuticole.

Per le mani

Se le vostre mani sono ruvide e screpolate, potete idratarle con l’olio  di oliva. Prima di andare a dormire, massaggiate delicatamente i punti più critici. Per favorire l’assorbimento dell’olio e non ungere tutto quello che vi circorda, indossate dei guanti di cotone.

Per i piccoli 

Per il nasino screpolato dei bambini si può spalmare un po’ di olio d’oliva prima di andare a letto: li aiuterà a respirare meglio ed eviterà di far seccare troppo la pelle.

Fonte: opuscolo Lilt – Lega italiana per la lotta contro i tumori

 

Chiedi un consulto