Video in caricamento...

Un capogiro, la visione offuscata, un po’ di nausea, sudore freddo, pallore. Quando si soffre di ipotensione sono questi i sintomi di una brusca caduta di pressione, che possono portare anche allo svenimento. Il calo dei valori pressori (che nei soggetti ipotesi sono, per quanto riguarda la pressione arteriosa sistolica, o massima, al di sotto di 90mmHg) si può verificare con più frequenza durante il periodo estivo, sia perché il caldo favorisce la dilatazione dei vasi e ne riduce ulteriormente la pressione, sia perché possono verificarsi fenomeni di disidratazione, determinati dall’eccessiva sudorazione o dall’abitudine a bere poco (ancora più scorretta nei mesi estivi). Ecco qualche consiglio per chi soffre di cuore e deve partire per le vacanze.

Il consiglio dell’esperta

Per prevenire o rimediare a un calo improvviso di pressione, però, esiste qualche trucchetto. L’esperta Maddalena Lettino, Responsabile dell’Unità Operativa di Cardiologia dello Scompenso dell’ospedale Humanitas di Rozzano (MI), nella videointervista dà qualche pratico consiglio a chi soffre di ipotensione e ricorda che la liquirizia, soprattutto quando fa caldo, non è sempre la scelta migliore.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

I misuratori di pressione da casa sono affidabili?

I segnali che non stai bevendo abbastanza acqua

Il caffè alza la pressione nei consumatori occasionali

Cuore e sole: quali farmaci rendono la pelle fotosensibile?